Bibliografia

Consigli di lettura su bullismo,

cyberbullismo ed educazione digitale

 

Per genitori ed insegnanti:

 Allan L. Beane  “Il metodo antibullo. Proteggere i bambini e aiutarli a difendersicover

 L’esperienza di un padre di un ragazzo vittima di bullismo, che è diventato un esperto internazionale sul tema. Ricco di consigli, anche pratici, per aiutare i ragazzi.

 

C. Sposini “Il metodo anti-cyberbullismo. Per un uso consapevole di internet e dei social networkbullismo_sposini_Il_metodo_anti-cyberbullismo.jpg

Un “pronto intervento” pratico, leggibile e immediato per affrontare il cyberbullismo e usare consapevolmente i nuovi ambienti comunicativi.

 

Anna Oliverio Ferraris “Piccoli bulli e cyberbulli crescono. Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli”

Da sempre attenta e sensibile studiosa del tema, in questo libro Anna Oliverio Ferraris esamina il bullismo giovanile 3915922-9788817094139.pngin tutti i suoi aspetti: origini e cause delle violenze, dinamiche individuali e di gruppo, reazioni e sentimenti di aggressori e vittime, pericoli e trappole on line, interventi e misure di prevenzione. Spiegando come interpretare i messaggi nascosti dietro i comportamenti dei nostri figli, Oliverio Ferraris ci aiuta ad affrontare i casi di violenza e aggressività in cui bambini e adolescenti possono trovarsi coinvolti. Per capire e trovare soluzioni, per imparare a farsi ascoltare e intervenire nel modo più efficace.

sicuri-in-rete.jpgMauro Ozenda e Laura Bissolotti Sicuri in rete. Guida per genitori e insegnanti all’uso consapevole di internet e dei social network

Questo libro permette di colmare il gap generazionale e l’incomunicabilità con i nativi digitali: dalla spiegazione delle dinamiche sociali del web 2.0, all’analisi delle risorse didattiche presenti in rete, dai consigli tecnici per difendersi da virus e truffe a come operano i pedofili online, con un’attenzione non solo per i computer, ma anche per gli smartphone.

genitori-social-ai-tempi-di-facebook-e-whatsapp-libro-86061

Casadei, A. Bilotto Genitori Social ai tempi di Facebook e Whatsapp”

Un libro che spiega ai genitori come gestire i rischi ma anche i vantaggi delle nuove tecnologie.

 

9788865801529_0_0_300_75Caprioglio “Cyberbullismo” (2017)

In questo testo, di agevole e veloce lettura, l’autrice punta il dito sul fatto che i genitori sono per lo più convinti che i loro figli, definiti “nativi digitali”, siano anche “competenti digitali”, e che “siano perfettamente equipaggiati per affrontare il mondo del web senza correre rischi”.

Così, per tanti versi, non è, ed è necessario che gli adulti forniscano un’adeguata educazione ai media, capace di sviluppare il senso critico e la cultura del rispetto, indispensabili anche per vivere on line.

 

Jannell B. Hofmannm  “iRules”  (2017)

L’autrice, madre di 5 figli, ha creato un vero e proprio “pirulesatto” con il proprio figlio, prima di regalargli il suo primo primo smartphone.

Il contratto è diventato virale, e nel testo l’autrice descrive una per una le 18 regole che lo compongono, e come adattarle alle esigenze di ciascuna famiglia, sul presupposto che se evitiamo la tecnologia perdiamo l’occasione per educare i figli ad essa.

 

Gordon Neufeld, Gabor Mate’ “I vostri figli hanno bisogno di voi. Perché i genitori oggi contano più che mai”14-I-vostri-figli-hanno-bisogno-di-voi

Uno psicologo e un medico uniscono le proprie forze per affrontare una delle tendenze più allarmanti e fraintese del nostro tempo: i coetanei che prendono il posto dei genitori nella vita dei figli. Il dottor Neufeld ha dato a questo fenomeno il nome di “orientamento ai coetanei”, riferendosi con esso al fatto che bambini e ragazzi tendono a rivolgersi ai coetanei per avere indicazioni rispetto ai valori, al senso di ciò che è giusto o sbagliato, all’identità e ai codici di comportamento.

Per insegnanti:

52479f-DRSCIYBX.jpgMenesini: “Bullismo, che fare? Prevenzione e strategie d’intervento nella scuola”

L’idea sottostante le ricerche-intervento presentate nel libro è che la scuola può fare molto per aiutare i bambini in difficoltà non solo a livello di apprendimento, ma anche sul piano della formazione della personalità e dell’educazione socioaffettiva. Il volume si compone di due sezioni. Nella prima l’autrice presenta una rassegna aggiornata delle conoscenze relative ai temi della prevenzione, del bullismo e dei modelli di intervento sperimentati all’estero. La seconda parte raccoglie il contributo di ricercatori di diverse regioni italiane e riporta i percorsi e le valutazioni di alcune ricerche-intervento condotte nelle scuole medie, elementari e dell’infanzia.

Per approfondire il bullismo dal punto di vista psicologico:

Olweus, D. (1993) Bullying at school. What we know and what we can do. Oxford: Blackwell Publishers (tr. it. Bullismo a scuola, Firenze: Giunti, 1996)

Per approfondire il bullismo dal punto di vista legale :

9788875242633_0_0_300_75Pennetta : “La responsabilità giuridica per atti di bullismo” (2014)

 

Annunci